Acquisizione di Europlast, FGR e Samcla

Aksìa Capital V, fondo gestito da Aksìa Group SGR S.p.A, attraverso la sua controllata Scarabelli Irrigazione, annuncia l'acquisizione di Europlast S.r.l. e di FGR S.r.l.- società italiane attive nella progettazione e costruzione di stampi, nello stampaggio di materie plastiche e in particolare di gocciolatori e nell'estrusione di ali gocciolanti, tubi e tubazioni per l'irrigazione di precisione - e di Samcla ESIC SL, innovativa azienda spagnola che produce sistemi di monitoraggio, telecontrollo e automazione per impianti di irrigazione.

In meno di un anno, Aksìa completa 4 integrazioni per rendere Scarabelli Irrigazione una piattaforma leader nel suo settore di riferimento. Le acquisizioni di Europlast e FGR rientrano nel piano di sviluppo volto a internalizzare nel Gruppo Scarabelli la produzione di componenti critici e strategici, quali appunto le linee gocciolanti e le ali gocciolanti. L'operazione ha una forte valenza strategica perché consentirà al Gruppo Scarabelli di controllare l'intera filiera produttiva, dalla progettazione degli stampi alla realizzazione di un prodotto unico ed esclusivo. Inoltre, l'integrazione tra Europlast e FGR consentirà immediate sinergie commerciali, garantendo l'internalizzazione nello stabilimento di Monopoli della produzione di ali gocciolanti a marchio proprio.

Contestualmente alla chiusura dell'operazione, il Gruppo Scarabelli ha effettuato un importante investimento nello stabilimento di Monopoli per la realizzazione di una nuova area industriale di oltre 5.000mq dove verrà trasferita la produzione entro la fine del 2023, con l'installazione delle nuove linee produttive in grado di triplicare l'attuale capacità produttiva.

L'acquisizione di Samcla, invece, consentirà al Gruppo Scarabelli di presidiare direttamente l'ingegnerizzazione e la produzione di sistemi di monitoraggio e controllo remoto per impianti di irrigazione. Samcla, infatti, dispone delle più sofisticate tecnologie per il controllo via radiofrequenza, che nei prossimi mesi si arricchiranno con l'introduzione di una nuova gamma di prodotti con tecnologia Bluetooth, grazie anche all'espansione presso il nuovo sito di Matarò (Barcellona). Si tratta di un'operazione altamente strategica per l'unicità della tecnologia proprietaria che consentirà applicazioni anche nella digitalizzazione della gestione dei rifiuti e nella manutenzione programmata delle aree verdi.

Le operazioni finalizzate accelereranno lo sviluppo dei mercati internazionali per il Gruppo Scarabelli, che ha chiuso il 2022 con un fatturato di 50 milioni di euro. In linea con il progetto di espansione su scala internazionale disegnato dall'Aksìa, è stata attivata una filiale commerciale del Gruppo in Cile, primo passo dello sviluppo in Centro e Sud America. Inoltre, il team commerciale francese sarà rafforzato nel corso dell'anno con importanti nuovi ingressi, con particolare attenzione ai prodotti di precisione. Per quanto riguarda la Spagna, il Gruppo beneficerà del supporto dei partner locali: I fondatori di Samcla, Jordi Samon Castella e Manel Claus March, che hanno deciso di reinvestire nel progetto mantenendo una partecipazione di minoranza nell'azienda. La loro conoscenza del mercato spagnolo faciliterà infatti lo sviluppo del business in tutta la penisola iberica.

Gian Carlo Scarabelli e Fausto Scarabelli, amministratori delegati di Scarabelli, hanno commentato: "Con queste acquisizioni, il nostro Gruppo si rafforza in due verticali che avevamo identificato come prioritari e critici. Con Europlast e FGR, siamo in grado di ottenere il controllo diretto e la flessibilità per gestire volumi più elevati nel nostro portafoglio, potendo al contempo fornire prodotti unici ai nostri clienti. È per soddisfare le loro esigenze che abbiamo effettuato un importante investimento per ampliare l'impianto, che ci proietta nella prossima stagione con una capacità produttiva triplicata. Siamo inoltre fiduciosi delle numerose collaborazioni e sinergie che si creeranno con l'integrazione delle diverse realtà, tra cui Sammcla, di cui conosciamo già bene il prodotto in quanto da anni ne siamo distributori esclusivi per l'Italia. Ma aver portato tutto questo know-how all'interno dell'azienda ci pone a un livello di avanguardia molto più alto e ci permette di affrontare il mercato da leader assoluti. Ci occuperemo dei progetti complessi e sofisticati che ben si adattano alle nostre competenze".

Anche nelle parole di Marco Rayneri, Managing Partner di Aksìa Group, c'è grande soddisfazione per il successo delle operazioni e dello sviluppo del Gruppo: "In meno di un anno abbiamo già completato quattro integrazioni sulla piattaforma. Una strategia chiara, un management dinamico e un mercato in forte espansione sono alla base degli ottimi risultati che stiamo raccogliendo per Scarabelli. Il progetto di crescita avviato sta portando innovazione e dinamismo nel settore e sono diversi gli imprenditori che ci hanno contattato per entrare nella piattaforma. Siamo quindi molto attenti alle dinamiche del mercato e prevediamo che il Gruppo possa presto raggiungere la soglia dei 100 milioni di euro di fatturato: abbiamo già altre interessanti opportunità di aggregazione su cui stiamo lavorando, oltre 20 milioni di euro di ordini sul fronte del credito e una curva dei ricavi in forte espansione."